fbpx

“Il cuore” di Katarína Drienovská

Recensione dell'Opera


Un linguaggio figurativo amalgamato ad una forte intensità emozionale dominano l’arte di Katarína Drienovská, artista slovacca che si approccia alla pittura molto precocemente, vivendola col cuore e perfezionandola nel tempo, con mente e tecnica.

Nelle opere, momenti di vita irrompono sulla tela catturati dalla vastità dei moti dell’animo, che trasferiscono in quell’attimo, in quell’istante il percepito intimo e personale dell’artista. Niente diventa banale, tutto si veste di nuova luce e significato. Anche i particolari si caricano di valore. Ognuno di loro parla, esprime sensazioni e sentimenti a loro connessi.

Proprio come nell’opera “Il cuore”. Qui, due mani chiuse a disegnare il gesto simbolico di un cuore si stagliano al centro della tela, dominando la composizione. Il calore dell’attimo catturato è tutto affidato all’insistenza dei rossi e dei bruni; l’intensità del momento è sottolineato dai passaggi chiaroscurali, netti contrasti di luce ed ombra che caricano il soggetto di un’aggettante figuratività che sembra quasi dare la sensazione di travalicare la tela e spingersi verso l’osservatore.

La pregnanza del significato è riservata tutta alla gestualità delle mani che da sole parlano un linguaggio segreto, tracciano segni che si muovono come pennelli a rappresentare ancestrali connessioni, facendo riaffiorare le più profonde pulsazioni del nostro animo.

IFF