fbpx

“In fondo al mar” di Maria Perrone

Recensione dell'Opera


L’artista dell’acquerello, delle sfumature di colore, delle atmosfere soffuse e delicate che accolgono paesaggi, ritratti, nature rappresentate con tale spontaneità e leggerezza da indurre lo spettatore a perdersi in attimi di contemplazione e meditazione.

Maria Perrone è un’artista pugliese affascinata dalla raffinata tecnica dell’acquerello con cui trascrive il suo mondo. Attraverso velature sovrapposte carica di forza il colore e dona profondità pittorica al disegno generando composizioni che sollecitano il senso dell’impalpabile e del suggestivo.

E suggestivo è il dipinto “In fondo al mar” che si costruisce nelle trame e nei colori dei fondali marini dispersi nella seduzione delle trasparenze  e nei ritmi fluttuanti della vegetazione, dietro cui si confondono dettagli frammentati di fauna marina.

Le sovrapposizioni delle stese di colore acquerellate contribuiscono a ricreare un’aura di misteriosa fascinazione che investe l’artista come lo spettatore. Il dipinto dietro quelle pennellate di colore, i cui toni s’incontrano e si mescolano, raggiunge un senso di levità rappresentativa e d’intensità entro cui vanno a definirsi volumi, ombre e luci.

Tutto è immediatezza espressiva, volta a catturare un’impressione, a raccontare l’emozione che si prova davanti alle visioni mirabili del mondo marino echeggianti come un ammaliante richiamo.

IFF